OTO CENTRO – Il massimo della produttività

 

 

L´Obbiettivo è di portare  innovazioni nell´Azienda, aumentare la produttività del lavoro ed eliminare lo stress,
armonizzando il rapporto fra gli impiegati, per un ambiente lavorativo di collaborazione.
Imparando a risparmiare il tempo e l´energia nel team.

ristabilire la concentrazione aumentare la creatività e la produttività

 

Tecniche semplice e funzionali

 

Benefici : 

 

ristabilire la concentrazione
aumentare la creatività e la produttività    
eliminare i pensieri malsani di competizione,
calmare la mente per ascoltare meglio i bisogni altrui,
utilizzare e gestire l´energia focalizzando meglio l´obiettivo,
creare relazioni armoniche nell´ambiente lavorativo per migliorare la collaborazione fra i colleghi,
attivare il cervello scoprendo le funzioni del timo, della ghiandola pineale e della ghiandola pituitaria oltre l´immaginazione  ,
essere più motivati e gioiosi durante il periodo trascorso al lavoro,
ritrovare la forza interiore per affrontare i problemi quotidiani lasciando-li fuori dell´ambiente aziendale,
eliminare lo stress, ansia e preoccupazioni
rafforzare e scoprire i propri talenti per affrontare i punti deboli e superarli,
essere utili alla comunità

 

armonizzando il rapporto fra gli impiegati, per un ambiente lavorativo di collaborazione.

 

NIB : OTO CENTRO – Il massimo della produttività

può essere applicato in qualsiasi momento della giornata per migliorare la qualità della vita dell´essere umano e della società.  

 

NIB è un percorso che guida il nostro corpo attraverso una condizione di auto-guarigione “prevenire e´meglio che curare” Sviluppo Potenziale Realizzativo dell’Essere

Punti focali:

Nella testa si raggruppano  i cinque sensi :

olfatto , tato , udito, visivo, gusto 

 

eliminare i pensieri malsani di competizione, calmare la mente per ascoltare meglio i bisogni altrui,

 

Il modo “classico” di lavorare

  • Dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16 con una pausa pranzo
  • Essere penalizzati se non si porta a termine un compito
  • 8 ore per raggiungere un obbiettivo
  • Lavoro accumulato 
  • La mancanza di comunicazione e organizzazione fra colleghi negli uffici, comporta informazioni poco chiare fornita al pubblico
  • Perdita di tempo per uscire a fumare le sigarette o per le chiacchiere  inoportune 
  • La puntualità e la correttezza

può essere applicato in qualsiasi momento della giornata per migliorare la qualità della vita dell´essere umano e della società.

 

Come funziona la concentrazione?

  • Le distrazioni comportano un disaggio
  • Ri-centrarsi richiede del tempo
  • La concentrazione si indebolisce

 

Occhi  e Cervello:

Organi del corpo umano che hanno bisogno di maggiori quantità di:

  • Ossigeno
  • Di stimoli per rigenerare e resettare il sistema psico-motorio

 

 

Orecchi

  • L´importanza di sapere ascoltare 
  • Ascoltare e parlare , essere chiari che l´altro abbia compreso 
  • L ´udito si interfaccia con l ´emozione ( Tsubo MTC Intestino Tenue situato nel centro dell´orecchio) 

Imparando a risparmiare il tempo e l´ energia nel team. Tecniche semplice e funzionali

 

Motivazione :

  • Sentirsi capace
  • Autostima
  • Equilibrio emozionale
  • Cura del proprio corpo con una giusta alimentazione e nel rapporto che si ha con il cibo
  • Esercizi posturali per correggere le malformazioni morfo-genetiche che si possono creare durante lo svolgimento del proprio lavoro
  • Evitare di portare il carico del lavoro nella vita personale
  • Trovare il tempo per se stessi e´fondamentale per stare in armonia con la famiglia quando si arriva a casa
  • La serenità porta maggiore rendimento sia nel lavoro che nella società

 

Utilizzando

 

  • stimolazione sulla testa,
  • stimolazione del collo e trapezio (conoscere alcuni punti dei meridiani dell´ agopuntura MTC) ,
  • tecniche respiratorie e suoni specifici 
  • esercizi posturali
  • stimolazioni del sistema neuro psico endocrino 
  • tecniche specifiche  per aumentare  la produttività aziendale

 

Le distrazioni comportano un disaggio • Ricentrarsi richiede tempo ,Concentrazione debole

Suggerimenti per la pratica ( ideale se venisse eseguita dal team contemporaneamente) 

 

  • Cinque minuti prima di iniziare la giornata lavorativa
  • Cinque minuti prima della pausa pranzo
  • Cinque minuti prima di ricominciare il pomeriggio lavorativo
  • Cinque minuti prima della conclusione giornaliera

 

Come farete per ricuperare questi venti minuti che sono stati offerti in beneficio del lavoratore dipendente?

 

Stimolazioni del sistema neuro psico endocrino con tecniche specifiche di meditazione proprie per la produttività aziendale

 

La scienza spiega a cosa serve la meditazione 

I benefici per gli imprenditori e i suoi impiegati sono:

  • Riuscire a rimanere più a lungo concentrato, memorizzare meglio e più velocemente.
  • Riuscire a sciogliere lo stress, ritrovare l’armonia, diventare più comprensivo ed empatico, e quindi comunicare più efficacemente con gli altri.
  • Ottenere una forma mentale più produttiva e una naturale attrazione all´abbondanza e al successo.

 

NIB è un percorso che guida il nostro corpo attraverso una condizione di auto-guarigione “prevenire e´meglio che curare” Sviluppo Potenziale Realizzativo dell’Essere

 

 Esperimento di Mayo

 

Mayo psicologo sociale statunitense, già negli anni 20/30 ha realizzato degli esperimenti nello stabilimento della General Electric di Hawthorne su un gruppo di operaie con mani sottili adatte alla creazione dei prodotti elettrici.

Scoprirono che aumentando la luce negli ambienti di lavoro, il gruppo sottoposto allo sperimento produceva maggiori quantità .

C’era una complicità fra le partecipanti allo sperimento , c’era compattezza nel gruppo, le donne che hanno preso parte, si sentirono il centro dell’attenzione, e ne furono orgogliose per essere state scelte, questo aspetto era più importante per loro della motivazione economica.

I datori di lavoro si sono interessati alle operaie che presero parte allo sperimento.

In base a questi dati confermati dal cambiamento nello stile di direzione del datore di lavoro in confronto di queste donne possono confermare l’importanza dell’auto stima che se viene stimolata dal capo in confronto agli operai , servirà senz’altro a motivare i dipendenti ad eseguire meglio il proprio compito all’interno dell’ambito lavorativo.

Questi aspetti psicologici valgono per tutti i settori .

Siamo tutti psicologicamente simili.

La quantità di energia sufficienti ad aumentare la produttività dipenderà dal comportamento del datore di lavoro nel rendersi conto che ogni collaboratore è’ allo stesso tempo importante ,dal portiere all´addetto alle pulizie, nessuno escluso.

In accordo ad analogie ritrovate in circostanze di ricerche in merito alla produttività, aggiungiamo la nostra proposta per un periodo equivalente a
6 mesi per riuscire a rivelare dati numerici necessari a verificare l’esito di quanto segue:

Aumento della positività dei pensieri e chiarezza dell’azione in conseguenza di una armonizzazione ambientale e lavorativa.

Rendimento globale più che soddisfacente per motivare l´imprenditore a migliorare la qualità degli ambienti lavorativi  , evitando maggiori costi aggiuntivi per l´azienda.

Rendere  più accoglienti gli ambienti lavorativi e´parte integrante del rispetto del datore di lavoro verso il lavoratore dipendente.

Un lavoratore dipendente soddisfatto avrà più premura e responsabilità .   

 

Resta un ragionamento importante da fare :

Dopo le svariate segnalazioni all’attenzione dell’amministrazioni pubblica per rendere le amministrazioni datori di lavoro esemplari attraverso una rinnovata attenzione ad aspetti non monetari del rapporto di lavoro, consentendo l’avvio di modelli gestionali delle risorse umane diretti a favorire il miglioramento degli ambienti di lavoro, aumentando dei livelli di produttività , nel contesto delle relazioni sociali.

 

Pertanto è solo in vantaggio delle aziende la nostra proposta, considerando che già le normative prevedono tali
comportamenti all’interno dell’ ambiente aziendale.

 

La garanzia dell’aumento della produttività e armonia all’interno dell’ambiente lavorativo sarà conseguenza inevitabile .

 

7 giorni memorabili

Innumerevoli vantaggi  già dalla prima settimana  dell´applicazione del metodo

 

 

 

 

 

 

Esercizi di yoga, suoni, suono, OM, Mantra, Mahamantra, l´alba della rinascita, Semi dell´albero Genealogico, Il fuoco sacro , la fiaccola della nuova era, il primo sussulto , raccolta dei frutti, cielo e terra, medicina, trattamenti, psico-fisico, armonia con le leggi universali, leggi universali, universo, spirito, salute , Pisa, Firenze , romanzo, spiritualitá, soulmate, Krishna , Gesu, ILLUMINA GLI OCCHI DEL´ANIMA, cambiamento, pace, chakra, vescica urinaria, reni, famiglia, amore, nuova era, energia, ghiandole endocrine, terra , cielo, forza , ricuperare, veloce, trasformazione, mente,

 

Recepimento dell’Accordo Quadro Europeo sullo Stress Lavoro-Correlato L’articolo 28 del d.lgs. n. 81 del 2008

prevede che la valutazione dei rischi coinvolga tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, compresi quelli legati allo stress lavoro correlato Con il d.lgs 106/2009 nell’ambito della prevista valutazione dei rischi, è stato prorogato il termine per effettuare la Valutazione ed è stata costituita una Commissione con il compito di elaborare linee guida per l’analisi ed il controllo del fenomeno.
La finalità del presente accordo è offrire ai datori di lavoro ed ai lavoratori un quadro di riferimento per individuare e prevenire o gestire problemi di stress lavoro correlato. Secondo la direttiva quadro 89/391, tutti i datori di lavoro
hanno l’obbligo giuridico di tutelare la salute e la sicurezza sul lavoro dei lavoratori.
Questo dovere si applica anche in presenza di problemi di stress lavoro correlato in quanto essi incidono su un fattore di rischio lavorativo rilevante ai fini della tutela della salute e della sicurezza

Lettera circolare del 18 Novembre 2010

Il livello minimo di attuazione dell’obbligo di valutazione del rischio stress lavoro correlato per TUTTI i datori di lavoro, pubblici e privati è la definizione del percorso metodologico da attuare nel processo di valutazione;
La valutazione del rischio stress lavoro-correlato è parte integrante della valutazione dei rischi e viene effettuata,
come per gli altri rischi, dal Datore di lavoro avvalendosi del RSPP, del medico competente, previa consultazione degli RLS.
La valutazione prende in esame non singoli, ma gruppi omogenei di lavoratori (per mansioni o partizioni organizzative),
che risultino esposti a rischi dello stesso tipo, secondo una individuazione che ogni datore di lavoro può effettuare autonomamente in ragione dell’effettiva organizzazione aziendale (es. turnisti, dipendenti di un determinato settore, lavoratori che svolgono la medesima mansione).

In particolare, il processo di valutazione si articola in due fasi:


1) valutazione preliminare (obbligatoria):

rilevazione di indicatori oggettivi e verificabili: eventi sentinella (indici d’infortunio, assenze per malattia, assenteismo, tournover, sanzioni, contenziosi, segnalazioni del medico competente) fattori di contenuto del lavoro (ambiente di lavoro, ritmi, orari, turni, corrispondenza tra le competenze dei lavoratori e i requisiti professionali richiesti) fattori di contesto del lavoro (ruolo, autonomia decisionale e controllo, conflitti interpersonali, comunicazione)


2) valutazione approfondita (eventuale):

ove gli interventi correttivi risultino inefficaci, si procede con la valutazione della percezione soggettiva dei lavoratori per i quali sono state individuate le problematiche, per mezzo di questionari, focus group e interviste semi-strutturate, nei tempi che la stessa impresa definisce nella pianificazione degli interventi

 

 

Piramide di Maslow

 

Secondo Maslow, bisogni e motivazioni hanno lo stesso significato e si strutturano in gradi, connessi in una gerarchia di prepotenza relativa; il passaggio ad uno stadio superiore può avvenire solo dopo la soddisfazione dei bisogni di grado inferiore (1954)

 

 

Piramide di Maslow